17.00 Cabaret con i Gemelli Barolo (Chiostro dei Serviti)

“L’allegra storia del vino Barolo” rappresenta un omaggio alla tradizione piemontese, uno spettacolo comico in grado di percorrere la storia e l’evoluzione di un vino – il Barolo – apprezzato in tutto il mondo. Non potevano che metterlo in scena gli omonimi gemelli, con la regia di Antonella Paglietti. La storia inizia con il ritorno alla campagna di uno dei tanti dirigenti messi sul lastrico dalla crisi economica. Qui il manager trova il fratello lasciato tanti anni prima a curare e coltivare le vigne paterne. È divertente assistere allo scontro di mentalità tra i due, allorché l’arroganza del sapere teorico si scontra con l’arroganza della pura pratica. Ne scaturiscono duetti esilaranti, sostenuti soprattutto dall’ironia intelligente e arguta del contadino. Vengono svelati i meccanismi ingannevoli del marketing pubblicitario che si confrontano con la trasparente rudezza del mondo contadino, ma il dialogo, una volta avviato, sfocia nella fusione delle due posizioni e si dà vita a un Barolo migliore, con i complimenti dal padre dall’aldilà.
Imparare a conoscere i segreti del Barolo da uno spettacolo teatrale può sembrare un po’ strano e forse molto ardito. Ma l’esperimento, più volte rappresentato nei teatri del Piemonte, è riuscito ai Gemelli Barolo. Un nome, una garanzia: è proprio il caso di dirlo. Giovanni e Pierangelo, nati nel 1957 a Torino, si propongono, con l'”Allegra storia del vino Barolo”, di raccontare la storia e l’evoluzione del famoso vino Barolo, attraverso una piece teatrale dall’impronta umoristica, che alla fine lascia allo spettatore la sensazione di aver assistito ad uno spettacolo a suo modo “didattico” sul “vino dei vini”.