citta_di_mendrisio_colore

Ufficio attività sociali
Via Municipio 13
6850 Mendrisio

sociale@mendrisio.ch
www.mendrisio.ch

Comunicato stampa
21 settembre 2016

Alla 60° Sagra dell’uva del Mendrisiotto, nei giorni di sabato 24 e domenica 25 settembre 2016, la Commissione promozione della salute del Dicastero Politiche sociali della Città di Mendrisio terrà uno spazio informativo di prevenzione alle dipendenze e di protezione della gioventù.

Questo spazio d’incontro propone alla popolazione momenti d’informazione e di prevenzione nell’ambito delle diverse dipendenze e sarà realizzato in Via Francesco Borella (nel nucleo sud di Mendrisio), in stretta collaborazione con:

  • l’Associazione Radix della Svizzera italiana
  • Il Gruppo Azzardo Ticino – Prevenzione (GAT-P)
  • Safe Zone, il portale Svizzero di consulenza online sulle dipendenze
  • l’Associazione Ingrado, centro per le dipendenze
  • il Centro giovani della Città di Mendrisio.

Al punto d’incontro sono previste varie iniziative ed eventi d’animazione.

In particolare, ricordiamo che nella giornata di domenica, dalle 10.00 in avanti, il Gruppo Azzardo Ticino – Prevenzione proporrà, insieme al cantastorie Luca Chieregato e il suo team di animatori, divertenti giochi di abilità per tutta la famiglia, alternati da canti e racconti sul tema delle dipendenze.

Per il quindicesimo anno consecutivo il Dicastero e la sua Commissione garantiranno l’importante presenza a Mendrisio dell’Associazione “Nez Rouge Ticino” che con i propri volontari sarà in servizio durante le notti di venerdì 23 e di sabato 24 settembre, dalle 24.00 alle 03.00. Quest’associazione, lo ricordiamo,

  • risponderà al numero telefonico 0800 802 208
  • e sarà raggiungibile direttamente presso il Palazzo comunale in via Municipio.

Ricordiamo che Nez Rouge non è un “servizio taxi gratuito”, ma un servizio che garantisce un sicuro accompagnamento al proprio domicilio per chi, partecipando alla Sagra, per diversi motivi, non è più in grado di guidare il proprio veicolo.

La Commissione ricorda che la protezione della gioventù resta uno dei principali obiettivi della Città di Mendrisio e dell’Associazione Radix Svizzera Italiana che dal 2000 hanno dato vita a una fruttuosa collaborazione.

Anche per questa edizione 2016 si punterà nuovamente sull’informazione e sulla sensibilizzazione di tutta la popolazione (giovani e adulti) per i problemi derivanti da un consumo eccessivo di alcol (violenza, incidenti di circolazione, problemi sanitari,…) e per una efficace protezione della gioventù.

La Commissione, in collaborazione con il Dicastero Sicurezza pubblica, ha già richiamato in questi giorni per lettera i gestori-gerenti dei molti esercizi pubblici presenti nel perimetro in cui si svolgerà la Sagra dell’uva 2016, richiedendo l’assoluto rispetto delle leggi federali e cantonali e dell’ordinanza comunale in materia di divieto di vendita di alcol ai giovani.
Anche le società, gli enti e le associazioni che partecipano direttamente all’evento con propri punti di mescita con bevande alcoliche sono stati puntualmente e opportunamente richiamati per iscritto al rispetto delle medesime leggi.

Memori che frequentemente le bevande alcoliche o superalcoliche arrivano alla Sagra acquistate dai giovani all’esterno degli spazi in cui avviene l’evento, un medesimo richiamo scritto è stato inviato alle direzioni dei grandi magazzini (Coop, Denner, ecc.), dei chioschi e dei punti di vendita presso le aree di servizio sul territorio comunale di Mendrisio, affinché il personale di vendita presti particolare attenzione agli acquisti dei giovani minorenni.

L’auspicio è che da parte di tutti gli attori citati ci sia il massimo rispetto delle raccomandazioni loro comunicate.

Il motto della città di Mendrisio è «insieme, con energia, dialogo e passione». L’attenzione all’arte, alla cultura, alla storia, alle tradizioni, alla formazione e alla ricerca è un impegno costante per arricchire la vita e la sfera emozionale nel contesto della città.

PDF Originale scaricabile cliccando qui